ANCA: DISFUNZIONE SCIATICA O INFERIORE

Nella disfunzione anca sciatica o inferiore il paziente si presenta con dolore che dalla piega inguinale si porta verso l’ischio omolaterale. L’arto si trova in rotazione interna, leggermente più corto ma, a differenza dell’anca dorsale o posteriore, non si presenta semiflesso e il dolore è differente. La disfunzione non è secondaria ad un trauma, bensì ad un atteggiamento posturale errato (gamba accavallata).

Trattamento della disfunzione anca sciatica o inferiore

Paziente in posizione supina. Operatore ai piedi del paziente. Come già detto, l’arto si presenta ruotato internamente, il trattamento sarà incentrato nella correzione della rotazione. L’operatore impugna il calcagno con la mano interna e l’avampiede con la mano esterna. Crea una trazione così da ingaggiare tutte le strutture fino ad arrivare all’anca. Mantenendo la tensione, crea una extrarotazione dell’arto dando anche una leggera abduzione. L’abduzione ha lo scopo di svincolare la testa femorale. Una volta svincolata si dà un thrust e si riporta in asse l’arto, oppure si riporta in asse l’arto e si dà un thrust. Il thrust è puramente propriocettivo.

Disfunzione anca sciatica

ARTICOLI CORRELATI

Anca in abduzione

Anca in extrarotazione

Anca in adduzione

Anca in intrarotazione

Anca dorsale

Anca otturatoria

Bibliografia:

  • Maurice Audouard, Osteopatia l’arto inferiore, Marrapese 1997;
  • Appunti personali;
  • Esperienza personale.

Trova l’argomento che più ti interessa.

Hai bisogno di aiuto? Di un consulto?

Contatta il professionista più vicino!

Professionista osteolab

Sostieni il blog!

Cliccando sul bottone potrai dare il tuo contributo per il lavoro che svogliamo. Come utilizziamo le entrate del sito? Leggi Qui!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This