Home     Chi siamo     Servizi     Dove siamo    Blog     Contatti

12 Dicembre 2015

…..per riflettere…….

Anca

L’attuale adattamento evolutivo non ancora ultimato è oltretutto fortemente compromesso dalle quotidiane abitudini viziate. A livello dell’anca si riscontrano le maggiori problematiche di ciò, anche se le sintomatologie dolorose non necessariamente si concentrano in tale zona perché gli adattamenti si possono ripercuotere a vari livelli……basterebbe….… rafforzare la muscolatura estensoria……

 

Trattamento generale osteopatico dell’anca da supino: Tecnica 1

Operatore omolaterale in affondo con il busto ruotato a 45°. Con la mano distale si afferra l’arto dal ginocchio flesso e con quella craniale ci si pone sul gran trocantere. L’arto craniale dell’operatore è teso e perpendicolare al lettino. Con la mano caudale si fa compiere un’estensione d’anca. Bisogna monitorare le lombari, è necessario che esse non vengano coinvolte nel movimento!

Anca da prono

Posizione ed esecuzione Tecnica 2

Operatore omolaterale. Ginocchio flesso, con la mano caudale si afferra la pinza bimalleolare e si fa compiere una circonduzione con la gamba in modo da far arrivare la rotazione fino all’anca e con le eminenze tenari della mano prossimale si contatta il gran trocantere (l’arto craniale dell’operatore è perpendicolare al lettino – è come se fosse la cravatta dell’operatore), quindi si blocca l’anca quando la gamba si trova internamente (relativa rotazione esterna di anca).

Anca prono

NB. Queste manipolazioni sull’anca possono essere usate come tecniche più mirate per detensionareil muscolo quadricipitepsoas nel primo caso e piriforme. Nel secondo caso basta mantenere la posizione interrompendo il ritmo. Nel secondo approccio è possibile anche variare la flessione del ginocchio per mettere in tensione anche il muscolo TFL (tensore della fascia lata).

 

Bibliografia:

  • Marcello L. Marasco, Archi funzionali e biomeccanica vertebrale di John Martin Littlejohn, Marrapese 2009.
Autore Angelo Terranova

Autore Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Autore

Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Seguici sui Social

Newsletter

NewsLetter

Rimani sempre aggiornato! Ricevi consigli e promozioni!

Vuoi risolvere i tuoi problemi?

Ultimi articoli

Intestino e mal di schiena: collegamenti e soluzioni

Intestino e mal di schiena: collegamenti e soluzioni

Non sempre il mal di schiena è da attribuire ad un problema della colonna vertebrale, bensì a ciò che sta davanti ad essa e che si trova ad avere un rapporto molto, molto intimo! Si, parliamo proprio dell'intestino. In questo articolo parleremo di intestino e mal di...

Fibromialgia: dolori diffusi in tutto il corpo

Fibromialgia: dolori diffusi in tutto il corpo

Hai dolori diffusi in tutto il corpo? Mai sentito parlare di Fibromialgia? Ma siete veramente convinti di sapere esattamente di cosa stiamo parlando? La fibromialgia è una sindrome molto invalidante. Essa si presenta nel 3,8% nelle donne e nel 0,5% negli uomini. Nel...

Dolore al collo: text neck. La nuova malattia

Dolore al collo: text neck. La nuova malattia

Il dolore al collo definito come Text Neck, si riferisce al dolore, alla rigidità del collo dovuto alla posizione mantenuta nel tempo della testa durante la visione o l’invio di messaggi tramite smartphone. Indice delle informazioni che troverai nell’articolo Cause;...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Forse potrebbe interessarti anche…

Shares
Share This