L’Arterite di Takayasu conosciuta anche come malattia senza polso a causa dell’indebolimento delle estremità, è una vasculite granulomatosa che colpisce i grossi vasi.

Arterite di Takayasu

Angiografia che visualizza l’arco aortico con le sue principali diramazioni nell’arterite di Takayasu. Immagine presa da MedPix.

Scopri di più sulle caratteristiche della vasculite.

Arterite di Takayasu: caratteristiche

Essa è caratterizzata da un ispessimento fibroso transmurale delle pareti dell’aorta, essa si concentra principalmente lungo l’arco dell’aorta e le sue diramazioni andando a diminuire il lume di quest’ultime.

I sintomi della malattia di Takayasu sono di origine infiammatoria e ischemica. 

Si possono distinguere sintomi iniziali rappresentati da:

  • Febbre;
  • Artralgia (dolore alle articolazioni);
  • Mialgie (dolori muscolari);
  • Dolori toracici;
  • Dolori addominali.

Nell’ischemia, quindi nella sofferenza dei tessuti, causata da un alterato apporto del sangue, si può arrivare ad un occlusione con conseguente diminuzione o assenza del polso arterioso periferico (polso radiale). Generalmente si presenta con la progressione della malattia. I sintomi sono:

  • Riduzione di visus;
  • Ipertensione arteriosa (causata dalla riduzione del calibro vascolare delle arterie renali);
  • Claudicatio intermittens (causata dalla riduzione del lume dei vasi aortici distali)
  • Sincopi;
  • Infarti (causati da restringimento del lume delle arterie coronarie).

Non esistono esami di laboratorio specifici che possano indicare la presenza della malattia, si pensa comunque che la sua causa sia immunomediata. Unico esame per la diagnosi della malattia è individuato nell’arteriografia.

Bibliografia: