30 Novembre 2015

Prima e seconda costa: caratteristiche e descrizione anatomica

La prima e seconda costa vengono trattate a parte non perchè siano coste diverse dalle altre, la loro diversità non è tanto nel loro funzionamento ma il problema sta nella loro conformazione anatomica e dalla loro localizzazione, si trovano in un luogo molto ricco di strutture anatomiche importanti.

Importanti sono i rapporti tra o scaleno e le strutture del collo:

  • Il nervo frenico si appoggia sul ventre anteriore dello scaleno;
  • La succlavia è tra lo scalenoanteriore e lo scaleno medio. (possono insorgere sindromi da compressione).
  • Plesso brachiale passa tra l’anteriore e il medio. (possono insorgere sindromi da compressione);
  • Vena succlavia, sternocleidomastorideo, omoioideo, arterie cervicali trasverse passano anteriormente allo scaleno anteriore.

La testa della prima costa è in stretto rapporto con il ganglio stellato.

Compressione del plesso brachiale:

  • 1 a livello delle vertebre;
  • 2 tra gli scaleni;
  • 3 tra 1 costa e clavicola;
  • 4 a livello del piccolo pettorale.

Prima costa: anatomia

La prima costa è la più arcuata e breve delle altre coste, molto più larga e piatta delle altre. La sua inclinazione spiega lo scostamento dell’apice polmonare e pleurico nel collo. Nella prima costa non esiste l’angolo costale o per meglio dire l’angolo costale corrisponde al tubercolo. La faccia superiore del corpo della costa, presenta 2 solchi 2 creste. La membrana soprapleurica è chiamata anche diaframma toracico superiore o fascia del SIBSON. La struttura di Sibson unisce l’apice plurale alla superficie anteriore del processo traverso di C7, a volte C6 e occasionalmente anche C5. La struttura di Sibson contiene proporzioni altamente variabili di collagene, elastina, fibra di muscolo liscio e fibra di muscolo striato. Questa variabilità ha portato a questa stessa struttura, che, in differenti testi, viene chiamata fascia, legamento o muscolo. Anatomicamente, la zona dello Stretto Toracico Superiore è delimitata dai muscoli Scaleno Anteriore e Medio, la fascia di Sibson (sopra la cupola all’apice del polmone), la clavicola, la prima costa, con la possibile ipertrofia dei muscoli Succlavio e Piccolo Pettorale, il legamento Costo-Clavicolare, la vena Giugulare Interna, il nervo mediano ed il processo coracoideo.

Nella 1° costa è presente un tubercolo di Lisfrank dove si inserisce il muscolo scaleno anteriore.

Prima costa

By Henry Vandyke Carter – Henry Gray (1918) Anatomy of the Human Body (See “Book” section below)Bartleby.com: Gray’s Anatomy, Plate 124, Public Domain.
Fontehttps://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=792321

 

Seconda costa: anatomia

La seconda costa ha una curvatura come la prima ma è lunga il doppio. Il corpo non presenta torsione ed è rivolto però verso l’alto anche se in misura minore rispetto alla prima.

Le coste cervicali possono essere presenti ma sono rare. La sua eventuale presenza presenta una piccola testa, corpo e tubercolo, il corpo può essere legato attraverso legamenti alla 1° costa e in rari casi agganciato allo sterno.

Seconda costa

By Henry Vandyke Carter – Henry Gray (1918) Anatomy of the Human Body (See “Book” section below)Bartleby.com: Gray’s Anatomy, Plate 125, Public Domain.
Fontehttps://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=792322

 

Bibliografia:

Autore Angelo Terranova

Autore Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Seguici sui Social

Angelo Terranova Osteopata

Benvenuto su OsteoLab!

Sono Angelo Terranova, CEO e Founder di OsteoLab, il laboratorio della salute. Cosa possiamo fare per te?

Via Solferino 40, Legnano (MI)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi i nostri ultimi articoli

Shares
Share This