Il termine “somatico” deriva dalla parola greca soma, che significa corpo. In effetti il sistema nervoso somatico si fa carico proprio di aspetti prettamente fisici: è responsabile dei movimenti dei muscoli volontari e del processamento delle informazioni sensoriali associate a stimoli esterni, derivanti dalla pelle e dagli organi di senso e stimoli interni, captati dagli enterocettori e propriocettori.

Il sistema nervoso somatico è inoltre associato ai movimenti involontari anche detti arco riflesso: in questo caso i muscoli si muovono involontariamente, senza ricevere un comando dal cervello. Questo fenomeno si realizza quando una via nervosa sensitiva si connette alla rispettiva via motoria direttamente all’interno del midollo spinale. Ne sono un esempio: l’istinto a ritirare la mano dopo aver toccato un oggetto bollente o il movimento involontario della gamba quando viene stimolato un punto specifico del ginocchio.

Motoneuroni del sistema nervoso somatico

I neurotrasmettitori del sistema nervoso somatico, utilizzati dalle fibre nervose, differiscono a seconda che si prenda in considerazione la componente sensitiva o quella motoria. I motoneuroni usano come unico neurotrasmettitore l’Acetilcolina (Ach), pertanto essi vengono definiti fibre colinergiche. Le loro terminazioni arrivano alla placca motrice rapportandosi sia con fibre muscolari fasiche (fibre bianche o di tipo 2), a contrazione veloce e di breve durata, sia con le fibre muscolari toniche (rosse o di tipo 1), a contrazione lenta e di lunga durata.

La componente afferente o sensitiva utilizza diversi trasmettitori, in base al tipo di recettore eccitato, al tipo di fibra sensitiva nel quale scorre l’informazione e al tipo di sensibilità coinvolta (p.e.: propriocezione, sensibilità epicritica e sensibilità protopatica, ecc).

Tutte le parti del corpo, ad eccezione del viso, del tratto gastrointestinale e di parti della muscolatura cervicale (zone innervate dai nervi cranici e dal sistema nervoso autonomo), sono innervate dai nervi spinali somatici (volontari).

Bibliografia: