Il plesso coccigeo è l’ultimo plesso del sistema nervoso periferico, è costituito da un piccolo contingente di fibre provenienti da S4 e dai rami ventrali di S5 e Co1 (nervo coccigeo) che fuoriescono dallo iato sacrale. Essendo quest’ultimo posto sulla superficie posteriore del sacro, i due rami ventrali curvano in avanti, rispettivamente sotto le corna del sacro e del coccige, e perforando il muscolo ischio-coccigeo, si portano all’interno della cavità pelvica, dove si congiungono con le fibre di S4. Il piccolo tronco nervoso che ne deriva rappresenta il plesso coccigeo stesso. È situato, perciò, ai lati del coccige, lateralmente al segmento ortosimpatico, adagiato sul muscolo ischio-coccigeo e coperto anteriormente dalla fascia pelvica (fascia superiore del diaframma pelvico).

Plesso coccigeo

Plesso coccigeo: rami ventrali e posteriori

Dal plesso coccigeo si dipartono rami ventrali o anteriori e rami dorsali o posteriori.

  • I rami ventrali sono viscerali che convogliano verso il plesso pelvico fibre pre-gangliari del parasimpatico sacrale;

  • rami dorsali, invece, sono motori e sensitivi e si distribuiscono ai muscoli e alla cute della regione coccigea. Il principale è il nervo ano-coccigeo che decorre anteriormente al muscolo ischio-coccigeo cui cede alcuni rami, perfora il legamento sacro-tuberoso e termina con un ramo cutaneo che innerva la cute intreposta tra l’apice del coccige e l’apertura del canale anale. Il nervo ano-coccigeo innerva, inoltre, l’articolazione sacro-coccigea.

  • Da ricordare sono i rami comunicanti grigi che dalla catena del simpatico raggiungono le radici del plesso coccigeo.

SICURO DI NON AVERNE BISOGNO? DAI UN’OCCHIATA!

Bibliografia: