L’ulna è un osso lungo, che assieme al radio, concorre a formare lo scheletro dell’avambraccio. Presenta una estremità prossimale più voluminosa della distale. La porzione prossimale si articola con la troclea omerale superiormente e con il radio lateralmente. La porzione distale si articola con le ossa del carpo inferiormente e con il radio, attraverso l’incisura ulnare, lateralmente. Presenta tre facce e tre margini, rispettivamente anteriore, posteriore, mediale e anteriore, posteriore e interosseo.

Ulna osso

Ulna osso dell’avambraccio: superfici e margini

L’ulna presenta:

  • Faccia anteriore;
  • Faccia mediale;
  • Faccia posteriore;
  • Margine posteriore;
  • Margine anteriore;
  • Margine laterale;
  • Epifisi prossimale;
  • Epifisi distale.

Sulla faccia anteriore, si evidenzia un grosso rilievo che viene chiamato tuberosità dell’ulna che dà inserzione al muscolo brachiale.

Sulla faccia mediale accoglie l’inserzione del muscolo flessore profondo delle dita e si continua inferiormente con il processo stiloideo dell’ulna.

La faccia posteriore risulta divisa in due da una linea obliqua con direzione latero-mediale e cranio-caudale. Superiormente da inserzione al muscolo anconeo. La porzione inferiore viene suddivisa a sua volta in due porzioni da una linea longitudinale che permetterà l’origine a due muscoli: estensore ulnare del carpo medialmente e abduttore lungo del pollice lateralmente.

Dal margine posteriore prossimalmente origina l’olecrano, grosso processo, dove si inserisce il muscolo tricipite brachiale; anteriormente all’olecrano si trova il Processo coronoideo.

Dal margine anteriore originano prossimalmente il muscolo flessore profondo delle dita e distalmente il muscolo pronatore quadrato.

Il margine laterale, chiamato anche cresta interossea, da inserzione alla membrana interossea che si inserirà sulla cresta ulnare del radio.

La superficie anteriore dell’olecrano (epifisi prossimale) si articola con la troclea omerale. Lateralmente al processo coronoideo troviamo l’incisura radiale che si articola con il capitello radiale.

La testa dell’ulna (epifisi distale) è piccola e arrotondata, si articola lateralmente con l’osso radiale ed inferiormente con il piramidale. Medialmente alla testa dell’ulna troviamo il processo stiloideo dell’ulna.

Bibliografia: