5 Dicembre 2020

Informazioni generali sul virus Sars Cov-2, causa del Covid-19

Il seguente articolo riporta una panoramica molto generalizzata del virus Sars-Cov-2. Lo scopo è quello di informare sulle sue caratteristiche generali cercando di sensibilizzare la popolazione sulla situazione attuale. Per tale motivo non verranno trattati argomenti inerenti ai vaccini o alle terapie attualmente utilizzate, dato che si tratta di argomenti da sviluppare in sedi più appropriate.

Indice delle informazioni che troverai nell’articolo

La malattia Covid-19, denominata così dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l’11 Febbraio 2020, è causata dal virus Sars-Cov-2 (1).

Il Sars-Cov-2 è un nuovo coronavirus identificato per la prima volta a Wuhan, metropoli cinese, già nel Dicembre 2019. La sua diffusione, nelle settimane successive alla sua scoperta, nonostante la repentina risposta sanitaria, non si riuscirà a limitare a livello globale, tanto da costringere l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) a decretare la pandemia l’11 Marzo 2020 (2-3-4).

Pandemia

Cos’è il covid-19

Il Covid-19 è la malattia causata dal Sars-Cov-2 ed è caratterizzata da un’infiammazione respiratoria accompagnata, spesso, da manifestazioni multisistemiche. Infatti, oltre alla malattia polmonare, a volte possono presentarsi problematiche di tipo neurologico (sindrome di Guillan-Barre, encefalite), neuromuscolare, cognitivo, cardiovascolare (tromboembolia) (3-5).

Varia di intensità. Passa da una malattia asintomatica a sintomatica e mortale. Dato che i diversi studi, da me revisionati, riportano percentuali con alcune discrepanze tra loro, risulta difficile riuscire a stimare una corretta percentuale dei pazienti asintomatici, con sintomi lievi e moderati. Possiamo dire però che ci sono delle certezze:

  • I malati critici corrispondono al 5% del totale con necessità di ricovero in terapia intensiva e con una maggiore incidenza per le persone anziane (6-7).

I polmoni sono gli organi maggiormente colpiti. I soggetti sviluppano una polmonite virale che porta a mancanza di respiro (dispnea) con conseguente ipossia (diminuzione della concentrazione di ossigeno all’interno del sangue) (8).

I sintomi del covid-19

I sintomi del Covid-19 vengono distinti in comuni e meno comuni.

Sintomi del Covid-19

Di seguito vengono riportati i sintomi sul sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). I sintomi comuni sono rappresentati da:

  • Febbre;
  • Tosse secca;
  • Astenia.

I sintomi meno comuni sono differenti e rappresentati da:

  • Congestione nasale;
  • Perdita di olfatto e gusto;
  • Congiuntivite;
  • Brividi o vertigini;
  • Gola infiammata;
  • Mal di testa;
  • Dolore muscolare o articolare;
  • Diversi tipi di eruzioni cutanee;
  • Nausea o vomito;
  • Diarrea (9).

Come si trasmette il Covid-19

Prima di parlare della trasmissione del Covid-19, bisogna sapere che la diffusione dei virus dipende da alcuni fattori: dalla contagiosità, che è propria di ogni virus, e dalla diffusione se è sostenuta (va da persona a persona senza interruzione).

Nel nostro caso il Cov-Sars-2 è molto contagioso, ha una diffusione sostenuta, si sta diffondendo in maniera maggiore rispetto al ben conosciuto virus dell’influenza, anche se non in maniera efficiente come il morbillo.

Come si trasmette il coronavirus

La diffusione avviene quindi:

  • Attraverso le goccioline respiratorie che fuoriescono attraverso gli starnuti o tosse;
  • Tra persone a stretto contatto tra loro (all’incirca 6 piedi);
  • Attraverso il tocco di superfici contaminate con le proprie mani e poi portate alla bocca, naso e occhi (metodo meno diffuso ma sempre possibile) (10).

Come si previene il contagio

La prevenzione è fondamentale per limitare il contagio. Le maggiori raccomandazioni riportate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sono rappresentate da:

  • Una pulizia profonda delle mani attraverso l’uso di soluzione a base alcolica (>60%) o tramite acqua e sapone;
  • Mantenimento del distanziamento sociale;
  • Utilizzo di DPI (dispositivi di protezione individuale. ES. Mascherina);
  • Evitare di toccarsi con le mani gli occhi, naso e bocca (11);
  • Igienizzare frequentemente le superfici toccate (10).

Conseguenze Psicofisiche del Covid-19

L’incerto periodo di incubazione e la trasmissione asintomatica del virus hanno e stanno creando un certo grado di ansia nella popolazione mondiale. Inoltre, i continui blocchi agli spostamenti, la disinformazione provocata dai media, l’andamento dell’economia e la carenza, almeno iniziale, della fornitura dei DPI, aumenta questo senso di stress.

Quanto detto è riportato all’interno di uno studio cinese eseguito nella prima settimana di Aprile 2020. Sono stati studiati 354 utenti rappresentati da professionisti sanitari e giornalisti, attraverso la compilazione di un questionario. La maggior parte degli utenti proviene dalla Cina e solo una piccolissima percentuale da altri paesi come Canada, Europa, Stati Uniti.

Stress coronavirus

Di questi, soltanto il 59% attingeva a informazioni provenienti da professionisti sanitari, circa il 35% dai media e il restante 5% direttamente dal sito dell’OMS.

L’80% aveva paura della propria salute e dei propri cari, il 65% di tutti era in perenne agitazione. Una cosa molto interessante è la maggiore presenza di paura della perdita dei propri cari nelle donne.

Questi valori di stress sono stati confermati da uno studio parallelo Londinese. Questi studi hanno confermato che i blocchi creati dal Covid19 stanno alterando la salute psichica, ma anche fisica della popolazione, con una maggiore frequenza nelle donne (12).

Bibliografia

  1. Country & technical guidance – coronavirus disease (COVID-19) [website]. Geneva: World Health Organization; 2020 (https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/technical-guidance);
  2. World Health Organisation. Novel Coronavirus 2019. 2020. Available online: https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/events-as-they-happen (accessed on 9 May 2020);
  3. Shahidur Rahman, Rehabilitation of COVID 19 patients, a review of literature, Oct 2020;
  4. The New York Times. Coronavirus Live Updates: W.H.O. Declares Pandemic as Number of Infected Countries Grows. The New York Times; 2020. Available at https://www.nytimes.com/2020/03/11/world/coronavirus-news.html#link-682e5b06. Accessed March 11, 2020;
  5. Werner C, Scullen T,MathkourMet al. Neurological impact of coronavirus disease (COVID-19): practical considerations for the neuroscience community. World Neurosurg 2020; 139: 344–354;
  6. Novel Coronavirus Pneumonia Emergency Response Epidemiology Team. Vital surveillances: the epidemiological characteristics of an outbreak of 2019 novel coronavirus diseases (COVID-19) – China. China CDC Weekly, 2020; 2(8):113-22;
  7. Abayomi Salawu, Angela Green, Michael G. Crooks, Nina Brixey, Denise H. Ross and Manoj Sivan, A Proposal for Multidisciplinary Tele Rehabilitation in the Assessment and Rehabilitation of COVID-19 Survivors, Int. J. Environ. Res. Public Health 2020, 17, 4890; doi:10.3390/ijerph17134890;
  8. Ye Q, Wang B, Mao J. The pathogenesis and treatment of the ‘cytokine Storm’ in COVID-19. J Infect 2020. doi:10.1016/j.jinf.2020.03.037.
  9. https://www.who.int/news-room/q-a-detail/q-a-coronaviruses#:~:text=symptoms;
  10. Tareq Alasadi, How Covid19 spreads quickly. Articolo scaricabile qui: https://www.researchgate.net/publication/342283339_How_Covid_19_spreads_quickly. Fonte informazioni: Content source: National Center for Immunization and Respiratory Diseases (NCIRD), Division of Viral Diseases;
  11. Eskinder Wolka, Zewde Zema, Melkamu Worku, Kassahun Tafesse, Antehun Alemayehu, Kassahun Tekle Takiso, Hailu Chare, Lolemo Kelbiso, Awareness Towards Corona Virus Disease (COVID-19) and Its Prevention Methods in Selected Sites in Wolaita Zone, Southern Ethiopia: A Quick, Exploratory, Operational Assessment, Risk Management and Healthcare Policy, Oct 2020;
  12. Shamaila Hassnain, Naureen Omar, How COVID-19 is Affecting Apprentices, Biomedica – Vol. 36, COVID19-S2. 2020.
Autore Angelo Terranova

Autore Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Seguici sui Social

Angelo Terranova Osteopata

Benvenuto su OsteoLab!

Sono Angelo Terranova, CEO e Founder di OsteoLab, il laboratorio della salute. Cosa possiamo fare per te?

Via Solferino 40, Legnano (MI)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi i nostri ultimi articoli

Shares
Share This