Last updated on Aprile 4th, 2020 at 05:24 pm

Il muscolo dentato posteriore superiore e inferiore, fanno parte dei muscoli spinocostali e uniscono il rachide (colonna vertebrale) alle coste. Presentano ventri appiattiti e si trovano più in profondità rispetto ai muscoli spinoappendicolari.

Muscolo dentato posteriore

Origine e inserzione del muscolo elevatore della scapola

Il muscolo dentato posteriore superiore origina dagli ultimi due processi spinosi delle vertebre cervicali e i primi due processi spinosi delle vertebre dorsali. Le sue fibre hanno un decorso laterale e discendente e si inseriscono sulla faccia esterna della seconda costa fino alla quinta.

Il muscolo dentato posteriore inferiore origina dalla lamina posteriore della fascia toracolombare a livello delle ultime due vertebre dorsali e le prime tre vertebre lombari. Le sue fibre hanno un decorso laterale e ascendente e si inseriscono sulla faccia esterna delle ultime quattro coste.

Azione e innervazione

La loro azione è di partecipazione ai movimenti respiratori. Essi sono dei muscoli respiratori accessori con funzioni contrarie. mentre il dentato posteriore superiore eleva le coste e quindi svolge la funzione di muscolo inspiratore, il dentato posteriore inferiore, le abbassa, svolgendo una funzione di muscolo espiratore.

Il superiore risulta innervato dal nervo toracodorsale (C6-C8) del plesso brachiale. L’inferiore risulta innervato dai nervi intercostali (T9-T11).

Angelo Terranova

Angelo Terranova

Fondatore di OsteoLab, Autore

Ciao, mi chiamo Angelo Terranova e sono un Osteopata. La mia passione per l'osteopatia mi ha portato nel 2015 a fondare OsteoLab che, insieme ad alcuni fidati colleghi, mi impegno a mantenere sempre aggiornato.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spero che l'articolo sia stato di tuo gradimento.

👇Qui sotto avrai la possibilità di votare l'articolo e di condividerlo con i tuoi amici 👇