Home     Chi siamo     Servizi     Dove siamo    Blog     Contatti

31 Gennaio 2017

Osso scapolare

La scapola è un osso piatto, pari e simmetrico di forma triangolare con apice inferiore e base superiore. Si trova posizionata sulla superficie dorsale del torace tra la terza e la settima costa.

Presenta:

  • Una faccia anterioreo costale;
  • Una faccia posterioreo dorsale;
  • Un margine superiore;
  • Un margine mediale. Dal margine mediale origina la spina della scapola;
  • Un margine laterale;
  • Un angolo superiore;
  • Un angolo laterale;
  • Un angolo inferiore.

 

Superfici Delle Scapola

La superficie costale è concava e presenta la fossa sottoscapolare, dove è possibile apprezzare le diverse linee muscolari che rappresentano i punti di origine del muscolo sottoscapolare.

Scapola superficie costale

La superficie posteriore o dorsale risulta divisa in due porzioni, una superiore e una inferiore, da un rilievo chiamato spina della scapola, che si dirige in direzione medio-laterale aumentando di altezza fino all’angolo acromiale, dove si porta anteriormente andando a formare l’acromion. Le due porzioni ottenute dalla divisione si distinguono in:

  • Superiore che offre la fossa sovraspinatadove alloggerà il muscolo omonimo;
  • Inferiore che offre la fossa sottospinatadove alloggerà il muscolo omonimo.

Sulla superficie mediale dell’acromion è presente la faccetta articolare per il margine laterale della clavicola.

Scapola

Margini Della Scapola

Il margine superiore della scapola presenta, lateralmente, l’incisura della scapola che è trasformata in foro da un legamento, che permette il passaggio del nervo soprascapolare. Lateralmente all’incisura troviamo il processo coracoideo che presenta una direzione anteriore inizialmente per poi dirigersi lateralmente.

Il margine mediale della scapola è parallelo alla colonna vertebrale fino all’altezza della spina.

Il margine laterale è arrotondato e obliquo dall’alto verso il basso in direzione mediale.

Termina in alto nel tubercolo infraglenoideo, struttura anatomica da cui origina il capo lungo del tricipite brachiale.

Cavita’ Gleinoidea

L’angolo laterale della  scapola è rappresentato dalla Cavità glenoidea. Essa è una superficie ovale e concava rivestita di cartilagine che si articola con la testa dell’omero. La cavità glenoidea risulta separata dal corpo della scapola da una porzione ristretta chiamata Collo della scapola.

Il Tubercolo sopraglenoideo è una struttura anatomica che da origine al capo lungo del bicipite brachiale. Tale struttura la si trova sopra la cavità glenoidea.

L’angolo inferiore è arrotondato e si trova a livello della settima costa.

 

Bibliografia:

Autore Angelo Terranova

Autore Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Autore

Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Seguici sui Social

Vuoi risolvere i tuoi problemi?

Newsletter

NewsLetter

Rimani sempre aggiornato! Ricevi consigli e promozioni!

Leggi anche…

Fascia cervicale: le suddivisioni e quali strutture avvolge

Fascia cervicale: le suddivisioni e quali strutture avvolge

Quando parliamo delle fasce del collo, ci riferiamo alle suddivisioni della fascia cervicale. Ma prima di parlare delle fasce cervicali, delle loro suddivisioni, vorrei fare un piccola digressione e parlare della loggia viscerale del collo. Parentesi importantissima...

Articolazione temporo-mandibolare: anatomia delle strutture

Articolazione temporo-mandibolare: anatomia delle strutture

L’articolazione temporo-mandibolare è conosciuta anche con l’acronimo ATM. Tale acronimo deriva da quello inglese TMJ (Temporomandibular joint). Indice delle informazioni che troverai nell’articolo Tipo di articolazione; E’ un Ginglimo; Particolarità dell’ATM;...

Apparato stomatognatico: Confini e strutture anatomiche

Apparato stomatognatico: Confini e strutture anatomiche

Cos’è l’apparato stomatognatico?  Quali sono le strutture anatomiche che ne delimitano i confini? E’ sempre stato difficile dare una risposta diretta a tali domande, questo perché è molto difficile riuscire a dare dei confini anatomici ben definiti e molto spesso,...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi i nostri ultimi articoli

Shares
Share This