Il seno sigmoideo rappresenta la continuazione del seno trasverso. Una volta lasciato il territorio del cervelletto, il seno sigmoideo curva verso il basso e percorre un solco presente nella porzione mastoidea dell’osso temporale, dopodiché curva in avanti per sfociare nel golfo della giugulare.

Seno sigmoideo

Di OpenStax College – Anatomy & Physiology, Connexions Web site. http://cnx.org/content/col11496/1.6/, Jun 19, 2013., CC BY 3.0.

Fonte: https://commons.wikimedia.org/

Seno sigmoideo: trattamento osteopatico

Purtroppo non esistono tecniche che agiscono direttamente sul seno sigmoideo. Possiamo aumentare il drenaggio, togliendo gli eventuali ostacoli che possono trovarsi a valle del seno, quindi andando a trattare il foro che permette il passaggio della vena giugulare interna, ovvero il vaso che drena tutto il sistema fuori dal cranio. Si andrà quindi a trattare il foro lacero posteriore.

Poniamo una mano sotto l’occipite, con l’altra mano usiamo la presa a farfalla per il temporale. Ci sincronizziamo con il movimento cranio-sacrale e invertiamo le fasi.

Bibliografia: