Autore: Giuseppe Ilardo

24 Dicembre 2021

Drenaggio linfatico: suddivisione loco-regionale

In questo breve articolo parleremo dei tronchi vascolari deputati al drenaggio linfatico. Se volessi approfondire la sua anatomia, puoi leggere l’articolo sul sistema linfatico e la sua organizzazione topografica.

Drenaggio linfatico

By SGUL lymres – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=99384129

Per una questione puramente didattica, per comprendere al meglio la suddivisione anatomica dei tronchi vascolari deputati al linfodrenaggio, li divideremo per regione:

Drenaggio linfatico: tronchi della regione toracica

  1. I tronchi broncomediastinici di destra e sinistra drenano i linfonodi parasternali e linfonodi brachiocefalici che a loro volta drenano i linfonodi tracheobronchiali.

I tronchi broncomediastinici drenano quindi varie regioni:

  • parete toracica;
  • diaframma;
  • fegato ed esofago toracico;
  • bronchi e polmoni;
  • trachea toracica;
  • cuore e mediastino.

il tronco broncomediastinico destro confluisce a livello del dotto linfatico destro

il tronco broncomediastinico sinistro confluisce a livello del dotto toracico.

  1. I tronchi succlavi di destra e di sinistra drenano le stesse corrispettive regioni ed hanno il medesimo decorso. In particolare, decorrono parallelamente alle vene ascellari e vene succlavie drenando la linfa a livello di queste regioni:

Drenano questi tessuti della porzione toracoaddominale fino a delle limitazioni che anteriormente si configura come la regione ombelicale e posteriormente si configura come la cresta iliaca.

Il tronco succlavio di destra sbocca direttamente nel circolo sanguigno a livello dell’angolo venoso destro (punto di giunzione tra vena succlavia destra e vena giugulare interna destra).

Il tronco succlavio di sinistra sbocca incontrandosi con il tronco giugulare a livello del dotto toracico.

  1. I tronchi giugulari di destra e sinistra drenano i linfonodi cervicali profondi inferiori terminali che drenano la linfa proveniente dalle metà destra e sinistra della testa e collo.

Il tronco giugulare destro sbocca direttamente a livello dell’angolo venoso destro.

Il tronco giugulare sinistro sbocca a livello del dotto toracico.

Drenaggio linfatico: dotto toracico

Il dotto toracico è un lungo condotto vascolare linfatico lungo 35-48 cm che trae origine a livello di T12 come sbocco della cisterna del chilo (cisterna di Pecquet).

Dotto toracico

In questa immagine possiamo apprezzare il dotto toracico e la cisterna del chilo (cisterna del Pecquet).

È quindi formato dalla confluenza sottodiaframmatica di 3 importanti tronchi toracici:

  • Tronco intestinale;
  • Tronco lombare DX;
  • Tronco lombare SX.

La cisterna del chilo si estende 5-7 cm in basso dall’origine del dotto toracico e si trova anterolateralmente ai corpi vertebrali di L1 e L2. È una struttura che decorre lateralmente a destra all’aorta toracica (in prossimità dell’arco aortico decorre posteriormente) e a sinistra della vena azigos.

Attraversa l’orifizio aortico del diaframma insieme alle vene azigos ed emiazigos.

Successivamente prosegue lungo tutto il mediastino posteriore portandosi fino alla C7 e successivamente curva in basso fino allo sbocco a livello dell’angolo venoso sinistro.

Il dotto toracico è il più importante tra i dotti linfatici poiché drena i ¾ della linfa di tutto il corpo. In particolare, drena la linfa proveniente dalla porzione di sinistra di testa, collo, torace e arto superiore, drena la linfa proveniente da entrambi gli arti inferiori e dall’intero addome-pelvi.

Dotto linfatico destro

Si tratta di un dotto che drena la porzione destra del corpo dal torace fino alla testa (parte destra di torace, arto superiore, collo e testa).

Non riceve affluenze da molti tronchi linfatici toracici (né tantomeno quelli addominali) tranne in taluni casi in cui il tronco broncomediastinico destro sbocca in questo dotto.

Questo tronco possiede un’anatomia variabile e anche una doppia terminazione (a livello sia della giugulare interna di destra che di sinistra). Un’unica terminazione è rara.

Tronchi della regione addominale

Tronchi lombari e tronco intestinale sono drenati a livello della cisterna del chilo.

  1. Il tronco intestinale drena la linfa proveniente dai linfonodi aortici laterali che a loro volta drenano la linfa proveniente (direttamente o indirettamente) da:
  • area sopraombelicale;
  • area sottombelicale;
  • reni e surreni;
  • arti inferiori;
  • parete addominale e perineo;
  • visceri pelvici;
  • parte dell’addome viscerale.
  1. I tronchi lombari destro e sinistro, drenano la linfa proveniente da linfonodi celiaci che a loro volta drenano i linfonodi preaortici (linfonodi mesenterici superiori ed inferiori). I linfonodi mesenterici superiori e inferiori raccolgono la linfa da tutto il tratto gastrointestinale inferiore, dallo stomaco all’ano.

Bibliografia

Autore Giuseppe Ilardo

Autore Giuseppe Ilardo

Studente di Medicina e Chirurgia.

Seguici sui Social

Angelo Terranova Osteopata

Benvenuto su OsteoLab!

Sono Angelo Terranova, CEO e Founder di OsteoLab, il laboratorio della salute. Cosa possiamo fare per te?

Via Solferino 40, Legnano (MI)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi i nostri ultimi articoli

Shares
Share This