Il seno longitudinale superiore viene a formarsi dall’inserzione del bordo superiore della falce del cervello. Esso si sviluppa completamente nello sdoppiamento della dura madre. Origina dalla porzione endocranica corrispondente alla sutura metopica esternamente, appena accanto all’apofisi crista galli, vicino al foro cieco, prosegue con direzione posteriore seguendo tutta la sutura interparietale fino ad arrivare nella porzione endocranica che corrisponde esternamene a lambda, per poi continuare e terminare a livello del Torchio di Erofilo (confluenza dei seni), all’altezza della P.O.I. (protuberanza occipitale interna). In realtà, il seno longitudinale superiore scarica sempre in prossimità della confluenza dei seni, ma principalmente nel seno trasverso di destra. Man mano che si avvicina al seno trasverso di destra, il calibro del seno aumenta, fino a raggiungere 1 cm di diametro. Porta il sangue dalla parte anteriore del cervello alla parte posteriore, per poi essere drenato nella vena giugulare interna.

Seno longitudinale superiore

Di OpenStax College – Anatomy & Physiology, Connexions Web site. http://cnx.org/content/col11496/1.6/, Jun 19, 2013., CC BY 3.0.

Fontehttps://commons.wikimedia.org/

Seno longitudinale superiore: trattamento osteopatico

Le tecnica usata per lavorare sul seno longitudinale superiore è la tecnica diretta sul bordo superiore della falce del cervello.

E’ possibile effettuare due tipi di tecniche:

  • Tecnica a due mani: Una mano contatta l’occipite e una con due dita su nasion. Le mani devono allontanarsi tra loro, in questo modo si andrà a tendere il bordo superiore della falce del cervello e quindi si andrà a trattare il seno sagittale superiore.
  • Tecnica a pollici incrociati. Poniamo i nostri pollici incrociati a cavallo della sutura interparietale. La percorriamo tutta, andando ad allontanare i pollici tra loro. In questo modo andremo a lavorare direttamente la falce del cervello e di conseguenza anche il seno longitudinale superiore.

SICURO DI NON AVERNE BISOGNO? DAI UN’OCCHIATA!

Bibliografia: