29 Dicembre 2021

Torace: anatomia topografica, limiti e strati

La cavità toracica è delimitata:

  • Anteriormente: sterno e tessuto cartilagineo costale;
  • Lateralmente: corpi delle coste;
  • Posteriormente: angolo delle coste e rachide toracico.
Torace anatomia topografica

Foto del torace con le linee che ne delimitano i limiti superiori (linea cervico-toracica) e i limiti inferiori (linea toraco-addominale). Fonte img: Di , modificata da Gliu.Original uploader was Gliu at it.wikipedia – Transferred from it.wikipedia, CC BY 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10503804

Superiormente la cavità toracica è in rapporto con il cingolo scapolare e i muscoli spinoappendicolari (che definiscono il contorno superiore del torace).

Torace: i suoi limiti

La cavità toracica è cuineiforme lievemente appiattita in senso anteroposteriore dove:

  • LIMITE SUPERIORE: determinato dalla linea cervicotoracica (decorre anteriormente dall’incisura giugulare sternale, passando ambilateralmente dalla superficie superiore della clavicola oltrepassando i processi acromiali quindi giungendo posteriormente lungo la linea scapolare al processo spinoso di C7);
  • LIMITE INFERIORE: determinato dalla linea toracoaddominale (decorre anteriormente dal processo xifoideo portandosi posteriormente in basso fino al processo spinoso di T12). Ovviamente in prossimità della linea suddetta vi è il muscolo diaframma;
  • LIMITE LATERALE: determinato dalla linea deltoidea (che segue la morfologia del deltoide) tra arto superiore e torace.

La configurazione del torace è in funzione dell’età, sesso e caratteri individuali del soggetto esaminato. Per determinare forma, dimensioni e simmetria si utilizzano determinati punti di repere ossei e linee anatomiche.

Cavità toracica: strati organizzativi

È doveroso definire determinati strati organizzativi per descrivere l’anatomia del torace:

  • Cute: sottile anteriormente e tende a diventare più spessa in regione dorsale;
  • Sottocutaneo: il tessuto adiposo viene organizzato e distribuito in relazione al tessuto connettivo reticolare che collega il derma con la fascia profonda. La maggior concentrazione di tessuto adiposo si registra a livello della regione mammaria particolarmente nel sesso femminile. Scarsi depositi adiposi a livello della linea ascellare media dove la fascia reticolare diviene più sottile;
  • Fascia superficiale: ricopre interamente i muscoli grande pettorale e converge in fine a livello della faccia anteriore dello sterno probabilmente contribuendo alla formazione della membrana sternale;
  • Fascia profonda: nota come faccia endotoracica è a diretto contatto con la matrice muscolare/ossea interna del torace e a diretto contatto con la pleura parietale;
  • Osteomuscolare: sul piano muscolare è doveroso distinguere 2 importanti gruppi muscolari. Muscoli intrinseci e muscoli estrinseci.

Questa suddivisione verrà utilizzata per la descrizione di ogni regione cava del corpo umano.

  • Muscoli intrinseci del torace: entrambe le inserzioni prossimale e distale convergono in ossa toraciche.
  • Muscoli estrinseci del torace: o la inserzione prossimale o quella distale converge in un osso toracico.

Leggi di più sui muscoli intrinseci ed estrinseci del torace

Bibliografia

Autore Angelo Terranova

Autore Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Seguici sui Social

Angelo Terranova Osteopata

Benvenuto su OsteoLab!

Sono Angelo Terranova, CEO e Founder di OsteoLab, il laboratorio della salute. Cosa possiamo fare per te?

Via Solferino 40, Legnano (MI)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi i nostri ultimi articoli

Shares
Share This