7 Giugno 2018

seni venosi, formano una complessa rete di canali venosi con la funzione di drenare il sangue dall’encefalo e dalle ossa craniche e veicolarlo al di fuori del cranio.

Il sistema di drenaggio cranico è garantito da un insieme di strutture vascolari, parlando di drenaggio parleremo di vene, le quali si rapportano tra loro, a volte si continuano, con lo scopo di veicolare il sangue venoso, carico di cataboliti e povero di ossigeno, verso i vasi di grosso calibro e quindi verso l’atrio destro cardiaco. Il drenaggio venoso cranico è rappresentato principalmente da una serie di sistemi venosi che drenano specifiche regioni craniche. In questa sede non ci soffermeremo soltanto sui seni venosi, ma verranno elencate strutture venose che non fanno parte dei seni venosi cranici, ma che vi si rapportano e che presentano la medesima funzione, ovvero quella di drenare il sangue venoso dell’encefalo e delle ossa craniche.

Seni venosi

Per evitare confusione è stato creato un indice che riporta le informazioni delle strutture che citeremo singolarmente. Le vene/seni che maggiormente svolgono il ruolo di drenaggio cranico sono rappresentate da:

 

Bibliografia:

Autore Angelo Terranova

Autore Angelo Terranova

Osteopata, CEO e fondatore di OsteoLab. Sono sempre stato convinto che la problematica della persona debba essere approcciata in maniera integrata e olistica. Per tale motivo ho creato OsteoLab.

Seguici sui Social

Prendi appuntamento

Benvenuto su OsteoLab!

Sono Angelo Terranova, CEO e Founder di OsteoLab, il laboratorio della salute. Cosa possiamo fare per te?

2 Commenti

  1. Avatar

    QUESTO SITO E DAVVERO ESAUSTIVO COMPLIMENTI DAVVERO PER LA PRESENTAZIONE SUI SENI DURAMERICI DELLA SCATOLA CRANICA

    Rispondi
    • Angelo Terranova

      Grazie mille Elena.
      Sono felice che gli articoli ti siano stati d’aiuto.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi i nostri ultimi articoli

Shares
Share This